Category "Uncategorized"

Scritto da Avv. Laura di Fazio

Le ragioni del mio impegno per Capoliveri

Ho accettato con spirito di servizio la proposta di candidarmi nella lista Competenze e Valori per Capoliveri, condividendo, con chi ne fa parte, il principio ispiratore e le coordinate di un progetto apparentemente semplice ma di difficile e complessa realizzazione: restituire alla comunità uno stile di vita più inclusivo e meno contrappositivo, coeso nel perseguire con vero spirito di squadra i valori della nostra storia e della nostra tradizione.

Dedico questo incontro con gli elettori a richiamare e a cercare di trasmettere gli obiettivi che animano questa iniziativa per me nuova ma che ho condiviso prefiggendomi il fine, che comprendo ambizioso, di poter contribuire a migliorare la vita della popolazione di Capoliveri.

In primo luogo attraverso l’impegno di realizzare servizi utili alla cittadinanza ed enunciati nel programma pragmatico e realistico, sottoposto al vaglio degli elettori: vengono proposti impegni, opere ed azioni; il paese nella mia visione e in quella di altri dovrà guardare al futuro ma con occhio attento alle sue origini. Il Comune di Capoliveri ha una sua originalità che lo rende unico nel contesto delle località di mare, per il suo proporsi in una dimensione naturale e vera, senza le sovrastrutture artificiose che a volte troviamo in pur apprezzati borghi italiani i quali, dietro la facciata patinata ed accogliente, risultano affettati e un po’ di maniera: il paese di Capoliveri è così come appare e per questa ragione resta nel cuore delle tante persone che lo scelgono per trascorrevi il periodo più prezioso dell’anno, quello delle vacanze. Desidero assumere, come possibile parte di una squadra di amministratori, una responsabilità che va oltre i confini del paese, mirando ad azioni specifiche e dirette ad incentivare ed incrementare/protrarre nel tempo la stagione turistica, che costituisce la principale risorsa economica del nostro paese, creando occasioni di aggregazione ed eventi anche oltre il periodo estivo, con manifestazioni ed interventi nel centro abitato e nelle varie località che del comune fanno parte. Non si può pensare infatti che i tanti soggetti interessati dall’attività turistica possano continuare ad investire a tempo indeterminato significative risorse economiche, con rilevanti percussioni fiscali, potendo contare su una stagione turistica effettiva a malapena di tre mesi. E questo ambizioso obiettivo, che ci si propone di realizzare con le tante iniziative concrete programmate, è funzionale a rendere la vita della popolazione di migliore qualità anche e soprattutto per i giovani che non di rado finiscono con l’abbandonare l’isola. L’incremento della stagione turistica si potrà ripercuotere positivamente sull’intera economia del paese creando nuove e diverse opportunità di lavoro.

Gli impegni assunti nero su bianco si prefiggono infatti di arricchire significativamente la qualità della vita degli abitanti del paese, che dovrà essere dotato di una serie di necessari e moderni servizi,  per far sì che si torni a vivere bene il paese tutto l’anno, uscendo di casa, frequentando e frequentandosi di più, riappropriandosi della dimensione sociale che sembra essere oggi sopita e dimenticata e che invece ha costituito il tessuto connettivo su cui è stata costruita una comunità vivace e dinamica, capace dal nulla di creare un’oasi di benessere. Quindi riqualificazione dell’esistente, edificazione di migliorie e strutture di accoglienza, creazione di servizi e miglioramento di quelli esistenti per i turisti ma soprattutto per chi a Capoliveri vive tutto l’anno o buona parte di esso.

Fra le priorità da perseguire per me al primo posto si situano il rispetto e la cura per l’ambiente, messi in pericolo, a volte, da scelte sbagliate quale il progetto del dissalatore di Mola di cui tanto si discute negli ultimi tempi. Tutti sanno che noi avversiamo tenacemente tale iniziativa e non per strumentali fini elettorali bensì perché si tratta effettivamente di un’opera che porta evidenti danni al territorio, al mare e quindi alla popolazione. Ricordo che gli ospiti che trascorrono le loro vacanze nel Comune di Capoliveri attraversano il canale di Piombino per bagnarsi nel mare pulito che lambisce le tante belle spiagge di Capoliveri; ricordo anche che i dissalatori nel mondo sono circa 16.000 e appare assurdo che uno di essi debba essere costruito proprio nel Comune di Capoliveri. Per costante letteratura scientifica il dissalatore costituisce infatti l’ultima spiaggia percorribile per risolvere il problema della penuria d’acqua; oggi l’isola può ben contare su una condotta sottomarina realizzata negli anni ‘80, facilmente duplicabile, e su falde acquifere di cui è ricca, oltre che ovviamente sul ripristino della rete idrica esistente, oggi vetusta ed esposta a notevoli perdite nel percorso di adduzione idrica.

Non mi addentro nell’analisi del percorso finora seguito per l’approvazione del progetto, mi limito a rilevare tuttavia il fatto che una parte dell’Amministrazione in carica, almeno fino ad un certo punto, ha contribuito all’idea di approvazione del medesimo esprimendo parere favorevole sullo stesso (seppure con osservazioni e prescrizioni) nell’ambito della Conferenza dei Servizi prevista dall’iter amministrativo finalizzato all’approvazione del progetto.

In buona e qualificata compagnia, sono fermamente contraria alla edificazione di quest’opera e sono certa che in tanti metteremo in campo ogni azione, naturalmente nell’ambito della legalità, per impedirne la realizzazione, fermo restando che un risultato è già stato conseguito, ossia quello di indurre alcuni di coloro che tale progetto hanno favorito e appoggiato ad uno strategico cambio di direzione magari per fini elettorali.

Con la candidatura che ho accettato mi prefiggo di mettere a disposizione della comunità la mia esperienza professionale ed il mio impegno nella consapevolezza, come recita l’art. 54 della Costituzione, che i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore.

Laura Di Fazio

Scritto da Donatello Rossi
La mia esperienza
Mi chiamo Donatello, vivo a Capoliveri e sono un tecnico elettrico-elettronico.
La scelta di candidarmi alla carica di consigliere nella lista di Walter Montagna sarà un
elemento aggiuntivo alla mia crescita personale.
Ritengo che tutti insieme possiamo costruire per il nostro paese un nuovo percorso fatto di
condivisione, esperienze e conoscenze, d'integrazione sociale, di rispetto e di umiltà al
fine di avere una qualità della vita migliore e una Capoliveri “viva” tutto l’anno.
Sono convinto che un'amministrazione debba essere solidale e responsabile con i propri
cittadini in modo che tutti si sentano partecipi dello sviluppo economico, sociale e culturale
del paese.
La mia attenzione sarà rivolta soprattutto al decoro urbano: la cura degli spazi verdi, la
manutenzione delle vie, ridotte oramai ad un percorso ad ostacoli. I piccoli problemi
quotidiani potranno essere risolti in modo tempestivo grazie ad un team di pronto
intervento che realizzeremo in collaborazione con la partecipata del Comune e che darà
l’opportunità di assumere personale a medio – lungo termine.
Mi impegnerò per ridurre il pessimo impatto visivo che dalla pensilina si ha sui tetti del
paese, un ammasso di parabole ed antenne che niente ha a che vedere con la bellezza
dello scenario naturale del nostro mare e con l’antico profilo capoliverese.
Un moderno sistema di rete in fibra ottica porterà i segnali televisivi in tutte le case del
centro storico.
Spero che tutti voi condividiate il nostro programma per un futuro migliore.
Donatello Rossi
lista Walter Montagna Sindaco

Scritto da Chiara Ridi

Ai giovani di Capoliveri.

Sono varie le ragioni per cui ho deciso di prendere parte attivamente alla politica capoliverese e di unirmi alla lista di Walter Montagna. Avrei il piacere di spiegarvene alcune, cosicché voi possiate conoscermi meglio e, se lo riterrete opportuno, riporre in me e nella lista di cui faccio parte la vostra fiducia.

Come molti di voi sanno, sono cresciuta a Capoliveri, ed è qui che ho passato i momenti più intensi e vivaci della mia vita di bambina e di adolescente. Quando ho lasciato l’isola per continuare gli studi, come altri ragazzi elbani, mi sono affacciata a un mondo pieno di nuovi stimoli, diversi, che ho sempre cercato di inseguire con curiosità e intraprendenza.

Con il passare degli anni si è parlato sempre di più dei giovani italiani che emigrano all’estero per trovare lavoro e per migliorare le proprie condizioni. Questo cambiamento l’ho toccato con mano, quando guardandomi intorno ho notato che tanti miei coetanei e amici d’infanzia si sono trasferiti perché qui non riuscivano a realizzarsi.

Ho studiato e lavorato all’estero per curiosità e crescita personale, perché credo che non potrei conoscere me stessa se non attraverso il dialogo continuo con l’altro. Fuori dalla nostra comunità si possono trovare infiniti spunti per un arricchimento personale e collettivo che contribuiscono ad accrescere il nostro bagaglio culturale. Forse non mi sono resa pienamente conto di quanto sono stata fortunata a vivere su un’isola così ricca di storia e di opportunità finché non mi sono rapportata con delle altre realtà. È proprio per questo che io vorrei mettere a disposizione di Capoliveri le mie competenze e il mio impegno: vorrei che i miei coetanei riconoscano nella mia persona e nel gruppo che ho scelto e che mi ha accolta un punto di riferimento per nuove idee e nuovi stimoli che abbiano come obiettivo la crescita collettiva di Capoliveri da un punto di vista sociale e culturale.

Vorrei che a noi giovani capoliveresi venga data la possibilità di scegliere se tornare a Capoliveri o se proseguire la nostra vita altrove, e non vedere il trasferimento come unica via di uscita per una prospettiva futura. Vorrei inoltre che ci siano continui stimoli culturali e di aggregazione per i giovani che hanno scelto di restare, senza che non manchi nulla, sia d’estate che d’inverno.

Credo fermamente che ognuno di noi abbia il diritto e il dovere di ricoprire un ruolo nella propria comunità e dare il proprio contributo per migliorare e migliorarsi continuamente. Credo inoltre che i grandi cambiamenti inizino dalle piccole realtà come la nostra, dove i cittadini possono parlare e discutere fra di loro, instaurando un clima di rispetto reciproco e di collaborazione. Per me politica significa altruismo, mettere a disposizione il nostro impegno e le nostre competenze per il prossimo e per l’ambiente che ci accoglie. Chi sono oggi lo devo agli insegnamenti dei miei genitori e della mia comunità, e per contraccambiare ho deciso di rendermi disponibile per rappresentare la classe giovanile di Capoliveri.

Questo mio ideale di politica e di comunità l’ho ritrovato nelle dinamiche della lista di Walter Montagna, che per darmi il benvenuto ha usato come prima parola “autodeterminazione”. Ognuno di noi rappresenta una parte della vita di Capoliveri e mette sul tavolo le proprie competenze per completare una visione del paese che ritragga i desideri e i gli auspici di ognuno di noi.

Spero di essere quella spinta iniziale che porterà i miei coetanei a rapportarsi con la nuova amministrazione come con qualsiasi altro compaesano, dove tutti hanno gli stessi diritti e le stesse opportunità, e dove nessun cittadino vale più di qualcun altro.

Dobbiamo riprenderci il nostro futuro, e questa è l’occasione giusta.

Chiara Ridi

Scritto da Manuel Menghini

Ai miei paesani, agli amici, ai parenti, a chi mi vuole bene e chi mi vuole male.

Mi chiamo Manuel Menghini, Mengo per tutti, impiegato.
Sono nato a Portoferraio 42 anni fa, sono padre di 2 figli e vivo a Capoliveri da sempre.

Attualmente ricopro il ruolo di responsabile dell’area commerciale per conto di S.I.D.AL srl,
un azienda che si occupa principalmente di vendite all’ingrosso nel settore HO.RE.CA.

La scelta di candidarmi? … Non ha nessun indirizzo politico, nessun interesse personale, nessun secondo fine. Il mio desiderio è poter far qualcosa per il bene di Capoliveri e dei capoliveresi.

Il programma, creato e condiviso da me e dalla mia squadra è ricco di idee realizzabili ed è indirizzato al benessere del cittadino, alla nuova tipologia di turismo, alle tecnologie, alla ragionata rivisitazione del centro storico (ove possibile) e tutela delle nostre località.

Vogliamo rimarcare e mettere in mostra la bellezza di Capoliveri, restituendo ai cittadini il senso di appartenenza e ai nostri visitatori la sensazione di essere ospiti in un posto ineguagliabile.

In poche parole, ma significative, abbiamo in mente un autentico upgrade, un miglioramento degno di nota, una Capoliveri e un amministrazione 2.0.

Vorrei ribadire che il nostro motto e il tema principale del programma  elettorale è e rimane la totale riluttanza verso la realizzazione del dissalatore.

Mi auguro che tu possa condividere i nostri propositi e porre in noi la stessa fiducia che ci ha entusiasmato e unito sin dall’inizio del progetto che abbiamo intrapreso.
Cercheremo all’unisono, con tutte le nostre forze di realizzare quel qualcosa che lasci il segno.
Il mio gruppo incarna uno spirito vero, coinvolgente e di squadra, solo voi potete decidere il domani di Capoliveri dando consensi alla nostra lista.

Manuel Menghini

Walter Montagna Sindaco

Scritto da Daniele Luperini

Cari amici Capoliveresi

Daniele Luperini

Questa mia nota per spiegarvi chi sono, e sopratutto quali sono le motivazioni che mi hanno spinto a mettermi in gioco in queste elezioni amministrative con la lista “Competenze e valori per Capoliveri”.

Da sempre lavoro nel campo della ristorazione, ho vissuto in prima persona il declino delle presenze turistiche nel paese negli ultimi 15 anni. Siamo passati da una stagionalità lunga (10 mesi circa) a una concentrazione del picco di presenze nel solo mese di agosto.

Questa riduzione del periodo produttivo delle aziende locali, comporta non solo difficoltà oggettive per i lavoratori, ma anche per le stesse imprese turistiche che non riescono a coprire i costi fissi aziendali con la sola capacità di introito di un periodo così ristretto, trovandosi così anche nell’impossibilità di assunzione di personale qualificato per un periodo congruo e al giusto compenso per la professionalità offerta.

Questa dinamica fa sì che le imprese siano costrette a rivolgersi ad una platea di lavoratori spesso improvvisati, senza o con poche reali competenze della professione svolta, che svalutano la qualità dell’offerta di servizi turistici locali, che in panorama internazionale rende Capoliveri poco appetibile come meta turistica per un comparto di utenza medio-alta.

Questo fenomeno necessita sempre più di risposte dell’amministrazione locale anziché individuali, con un maggiore coordinamento tra i diversi attori coinvolti al fine di raggruppare in un messaggio condiviso e comunicabile la varietà delle proposte e delle soluzioni possibili.

Ed è per questo che da anni mi spendo, in prima persona, per il raggiungimento di un compromesso accettabile tra aziende turistiche e risorse umane del settore, son solo per lo sviluppo dell’economia turistica ma per il benessere della comunità tutta.

All’interno dell’ A.N.L.S. ( Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali) cui fa capo il Presidente G. Cafagna, come coordinatore e sostenitore fin dalla sua creazione, mi sono prodigato affinché le richieste dell’associazione a favore e tutela dei lavoratori stagionali e delle aziende approdassero in parlamento, trovando l’approvazione e il sostegno di molte forze politiche.

Con lo stesso spirito e lo stesso entusiasmo, ho accettato di far parte della coalizione “ Competenze e valori per Capoliveri” – Walter Montagna Sindaco, e così avere l’opportunità di mettere a disposizione del paese, sopratutto dei giovani compaesani, spesso poco tutelati, la mia esperienza in questa battaglia.

Il nostro programma è stato strutturato ponendo particolare attenzione alle politiche giovanili e dell’occupazione con l’obiettivo di dare ai giovani capoliveresi maggiori opportunità.

Il nostro programma prevede:

il finanziamento di borse di studio, in Italia e all’estero per i giovani capoliveresi, da reperire attraverso la presentazione di progetti finanziabili sul POR FSE su politiche attive del lavoro, formazione tecnica superiore, stage lavorative all’estero per l’apprendimento delle lingue straniere che sappiamo essere un punto debole delle nostre risorse umane impegnate nel turismo;

di favorire la formazione professionale dei giovani del paese e il loro inserimento lavorativo, concentrandosi sulla filiera turistica, attuando tutta una serie di interventi volti alla creazione di una rete di relazioni fattive con il PTP, le agenzie formative, il centro per l’impiego, le associazioni di categoria.

Chi mi conosce sa bene che il mio impegno sarà costante e rivolto al conseguimento degli obiettivi comuni, per il bene del paese.

Daniele Luperini.

Candidato per la lista Walter Montagna Sindaco – Competenze e Valori per Capoliveri.

Alessio Bellissimo

Ho deciso di candidarmi per Capoliveri e soprattutto per Lacona con lo scopo di cercare di migliorare i servizi basilari che una zona turistico-balneare come la nostra DEVE ASSOLUTAMENTE avere.

La mia ambizione è quella di poter FARE tutto quello che PROMETTO, pertanto le mie promesse si basano solo su cose realmente realizzabili ma comunque di primaria importanza, quali la cura delle spiagge per tutto l’arco dell’anno (e non solo per i mesi estivi), la sistemazione di tutti gli accessi alle varie spiagge di Lacona, la pulizia e manutenzione delle strade, la riorganizzazione e sistemazione del porto di Margidore, e il potenziamento delle linee autobus con Portoferraio e Capoliveri.

Un obiettivo a cui tengo particolarmente e che si è un po’ perso negli ultimi anni è quello di dare Voce agli abitanti, alle attività, e alle associazioni di Lacona attraverso riunioni mensili, con dei rappresentanti del comune, con la finalità di capire i problemi, le esigenze e le idee che possono essere proposte.

Con la collaborazione della ProLoco Lacona e l’ASD Lacona, alle quali ho dedicato e ancora dedicherò buona parte del mio tempo, vorrei consolidare e migliorare i percorsi del bike e del trekking park, che aiuterebbero a incrementare le presenze nei periodi di bassa stagione.

La mia voglia di FARE per la comunità e il territorio di Lacona è sempre stata sotto gli occhi di tutti, ma è arrivato il momento di FARE ANCORA DI PIU’.

Alessio Bellissimo.

Scritto da Avv. Niccolò censi

Per Capoliveri.

Avv. Niccolò censi

Ormai mi trovo alla fine del primo mandato come consigliere di minoranza e credo sia giusto e doveroso rendere note le motivazioni che mi hanno spinto a proseguire questa avventura e soprattutto credere fortemente nel nostro candidato sindaco Arch. Walter Montagna.

L’esperienza professionale e politica maturata negli ultimi anni sono state determinanti nella scelta di continuare questo percorso.

Personalmente ho sempre creduto nella possibilità di avviare un cammino finalizzato ad avere una nuova amministrazione, orientata ai principi di trasparenza degli atti e dei comportamenti, del senso del dovere e della responsabilità delle decisioni ed improntata ad operare in spirito di servizio con capacità di ascolto e dialogo.

Dialogo che deve sempre essere presente, tra la pubblica amministrazione ed il cittadino ed anche e soprattutto tra i vari membri del Consiglio Comunale.

Tale convincimento è fermamente presente anche questa volta e pervade tutta la nostra squadra.

Il nostro progetto è nato gradualmente dal coinvolgimento di elementi sì eterogenei, ma con un unico e fondante principio: quello della cooperazione e condivisione delle scelte.

Questo emerge chiaramente dal nostro lavoro: quello che abbiamo fatto è stato semplicemente dialogare con più persone possibile e chiedere cosa potrebbe essere realmente necessario.

Così è nato il nostro programma, letteralmente dalla collaborazione di tutti: noi candidati, amici, familiari, capoliveresi, laconesi ed anche compagni del mio ormai ex gruppo consiliare.

Quello che mi ha colpito di Walter è la sua capacità di ascoltare, di prendere in considerazione ogni proposta e lasciare libertà di movimento a tutto il gruppo, proprio come un Sindaco dovrebbe fare, semplicemente primus inter pares e non accentratore.

Sono fermamente convinto che solo con queste premesse si possa mirare ad un miglioramento del benessere di Capoliveri.

Cercare quindi di improntare il lavoro della pubblica amministrazione sulla cooperazione, leale trasparente e costruttiva: collaborazione per garantire la nostra indipendenza e autonomia.

Queste le mie intenzioni, mettere a disposizione le mie conoscenze e fornire, oltre che tutto il mio impegno, nuove idee innovative e giovani, per contribuire a migliorare sempre di più il nostro paese.

    Avv. Niccolò Censi

scritto da Gianluca Carmani

Cari “amici”,  questo tutti siamo, in un paesino come il nostro,

avevo detto basta con la politica, ma l’entusiasmo , lo spirito di gruppo, la sincerità e la voglia di fare di questa squadra mi hanno dato la spinta per candidarmi alle prossime amministrative per Capoliveri.  I progetti interessanti, un programma realizzabile e fattibile redatto da questo gruppo per il “vivere e lo star bene a Capoliveri” mi hanno convinto.

Per l’attività che svolgo, nel bene  e nel male conosco tante persone,  tante  situazioni, tanti benefici e altre tante  problematiche di questo territorio, tanti ceti sociali ed economici.

Ho riflettuto, ho pensato molto, ed alla fine ho deciso che non potevo rimanere inerte, dovevo partecipare al nostro tentativo per migliorare il paese.

 Odio l’indifferenza e ho sentito il bisogno di  dare il mio piccolo contributo. Non voglio peccare di presunzione,  ma io ho bisogno di “Una Capoliveri migliore”.

Ho sempre lavorato e sempre lavorerò, non mi sono mai tirato dietro, ma questa volta ho la necessità di lavorare per gli altri mettermi a disposizione della gente…..

La prima ostilità alla mia candidatura l’ho ritrovata in mia figlia che al ritorno dopo un giornata di lavoro, sulla porta di casa mi ha urlato: “Babbo, te non vai da nessuna parte e non ti candidi”!!!!! L’ho guardata e ho risposto: “non posso non andare”!!!!!!!!!!

Per i giovani in primis bisogna cambiare, per il loro futuro, ma anche per noi oggi, nel presente. Vivere bene oggi per far vivere meglio gli altri domani. Abitare, vivere, lavorare in un ambiente decoroso,  sostenibile, ricco di cultura, dove i giovani, le famiglie, gli anziani, la scuola, la sanità, il commercio, il turismo, l’economia sono al centro della vita quotidiana………………

E’ questa la Capoliveri che voglio oggi, domani e in futuro per me e per tutti gli altri. Ragazzi, famiglie, lavoratori e turisti devono venire o ritornare a Capoliveri e non andar via. Riprendiamoci le nostre tradizioni.

Capoliveri  è nostro, è della gente comune che lo sceglie, è dei visitatori,  degli ospiti e deve esserlo tutti i giorni…………deve essere bello, vivibile e accogliente sempre, ogni giorno, ogni ora, ogni minuto.

Basta indifferenza e trascuratezza, ma impegno di tutti per renderlo non solo migliore…..ma perfetto.  La perfezione si può raggiungere solo con l’impegno di tutti, uniti per un solo scopo: Capoliveri.

Investire nella scuola, nella formazione per il futuro, nei giovani,  nei servizi, nel lavoro in tutte le sue forme, nel turismo, nelle infrastrutture e soprattutto nella vita di tutti i giorni…………………Un paese e un territorio curato, ben tenuto, sistemato, accogliente, con lo scopo di vivere meglio. Piccole attenzioni  per cose di tutti i giorni . Solo così, possiamo raggiungere gli obbiettivi preposti. E’ necessario un cambio di rotta….

Queste sono ricchezze!!! Il  futuro parte da qui….io ci credo e spero ci crediate anche Voi………………

Gianluca Carmani

Sito Realizzato da Simone Galli - www.Elbalab.it